Desideri programmare una visita guidata di Mantova, tra piazze e monumenti rinascimentali? Ecco la storia di una città da scoprire, avvalendosi di una guida turistica accreditata. Sono Stefano Mutti e sono nato a Sabbioneta, dove ho respirato fin da piccolo l'arte e la cultura, appassionandomi per la mia provincia. Sono guida di Mantova dal 1999 e con i miei colleghi posso costruire il percorso che desideri, per te e i gruppi che accompagni.

Perchè visitare Mantova

Mantova compare, sul fondo della pianura Padana, circondata dalle acque, in tutta la sua bellezza. Chiudiamo gli occhi per un attimo e immaginiamo il viaggio di un avventuriero dell’800, che con la sua guida, attraversa questa meravigliosa città lombarda. Mantova, la città dei Gonzaga, chiamata anche città virgiliana per aver dato i natali a Virgilio, seduce a prima vista: l’imponente mole di Castel San Giorgio che racchiude la celeberrima Camera degli Sposi di Andrea Mantegna accoglie i visitatori in arrivo che restano a bocca aperta di fronte alla vista di questa piccola Venezia in mezzo alla Pianura Padana, magicamente circondata dalle acque del fiume Mincio, sul quale esperti barcaioli compiono affascinanti navigazioni. Questa bellezza ha permesso a Mantova, insieme a Sabbioneta, di diventare nel 2008 Patrimonio dell'Unesco, come già accaduto alla vicina città di Verona. Come per Mantova, anche visitare Verona è molto più piacevole grazie all'aiuto di una guida turistica. 

Scopri di più: cosa vedere a Mantova

Prima tappa obbligata incamminandosi verso il centro è la cosiddetta Casa del Rigoletto, il giullare reso famoso dalle note di Verdi. Giunti su Piazza Sordello ci si trova di fronte, da un lato all’imponente mole di Palazzo Ducale, con la sontuosa reggia della famiglia Gonzaga costruita nell’arco di tre secoli, dall’altro alla bianca facciata del Duomo di San Pietro, con un magnifico e luminoso interno dovuto alla mano del grande Giulio Romano, allievo prediletto di Raffaello. Oltre agli edifici rinascimentali, Mantova conserva ancora i suoi palazzi medievali, risalenti al periodo comunale, quando il centro del potere civile si trovava fra Piazza Broletto, dove si innalzano il palazzo del Podestà, il Palazzo del Massaro e la Torre della Gabbia e Piazza delle Erbe circondata dal Palazzo della Ragione, dalla Torre dell’orologio, dai portici e dalla casa del mercante. Qui il vero gioiello artistico è costituito dalla suggestiva chiesa romanica di San Lorenzo, raro esempio in tutta Italia di chiesa a pianta circolare, riportata alla luce solo un secolo fa.

Poco distante, su Piazza Mantegna, si innalza imponente la classica facciata della Basilica di Sant’Andrea di Leon Battista Alberti, un capolavoro di architettura rinascimentale, il cui interno a navata unica e cappelle laterali lascia tutti senza fiato e nella cui cripta si conservano i Sacri Vasi. In stile barocco invece sarebbe il più bel teatro in Italia, il Teatro Scientifico realizzato da Antonio Galli Bibiena.

Appena fuori dal centro storico, in periferia, sorge imponente Palazzo Te, vera gloria di quel Giulio Romano che aveva lavorato come allievo presso la bottega di Raffaello e che qui a Mantova progetta e decora una villa suburbana tra le più belle in Italia. Fuori, villa romana, dentro un tripudio di colori e di bizzarrie artistiche e architettoniche. Suggestive sono le monumentali Sale dei Cavalli, di Amore e Psiche e dei Giganti che coinvolgono fino al capogiro l’ignaro turista. 

Qui un video che mostra tutto quello che si può vedere a Mantova durante una visita guidata grazie a una guida turistica esperta. 

Quanto tempo serve per visitare Mantova?

Grazie a una guida turistica è possibile vistare Mantova in una giornata. E' possibile costruire percorsi più brevi a seconda delle esigenze. Per godere della Camera degli Sposi, non sempre aperta al pubblico, serve la prenotazione, fata per tempo. Per questo è bene organizzarsi e, considerati i tempi di visita, mettere in conto almeno una giornata, se si vuole fare tutto. Si potrà così godere di tutta la città e dei suoi monumenti, costruendo percorsi storici o storico artistici specifici, ripercorrendo la storia dei Gonzaga o di uno degli artisti che ha lavorato alla loro corte. In più, con qualche giorno di visita aggiuntivo, si potranno inserire i bellissimi borghi vicini, come Castellaro Lagusello e Sabbioneta, ma anche Castiglione delle Stiviere e San Benedetto Po, fino a spingersi a quel confine con Verona che affaccia sul bellissimo Lago di Garda

Le guide turistiche di Mantova

Tutto questo e molto altro potrà esservi illustrato dalle guide turistiche autorizzate di Mantova nel tempo che avrete a disposizione, consentendovi di godere anche della bellezza delle province vicine o del limitrofo Lago di Garda, gioiello incastonato tra la pianura e i monti. Rimanete aggiornati sulle novità e gli eventi della zona iscrivendovi alla nostra newsletter o chiedete un preventivo gratuito per la vostra visita. Siamo a disposizione per valutare tutte le vostre esigenze nella creazione del vostro itinerario perfetto del nord Italia.

Vuoi sapere cosa si può vedere a Mantova grazie all'aiuto di una guida turistica esperta? Sfoglia la gallery qui sotto con alcuni scatti presi durante una visita guidata di Mantova. 


Mantova compare, sul fondo della pianura Padana, circondata dalle acque, in tutta la sua bellezza. Ecco qualche scatto...

Posted by Guida Turistica Mantova Verona on Lunedì 20 aprile 2015

Guide turistiche autorizzate di Mantova - Visite guidate a Mantova