Il ponte di Christo sul Lago d’Iseo è una magnifica e spettacolare opera d’arte che sorgerà sul lago bresciano e che permetterà a tutti di “camminare sull’acqua”, proprio come fece Gesù nella sua più celeberrima impresa raccontata nella Bibbia. Visitare il Christo d’Iseo sarà pertanto la tappa fondamentale di tutti coloro che si apprestano ad organizzare una visita guidata al Lago D’Iseo

200mila cubi di polietilene e 70mila metri quadrati passerella gialla: il ponte sarà costruito così e sarà sorretto da 200 ancore che permetteranno di creare un vero e proprio percorso pedonale sull’acqua lungo 3 chilometri

L’opera, immaginata, sognata e realizzata dall’artista bulgaro Hristo Vladimirov Yavachev (Christo), è solo alle prime pose, ma verrà presumibilmente terminata entro giugno 2016. Il ponte sarà aperto per 16 giorni circa e collegherà terre e isole d’Iseo. 
Il progetto, nello specifico, si chiama “The Floating piers” e già sta facendo il giro del mondo portando agli onori della cronaca di tutto il mondo non solo Christo ma anche il lago d’Iseo. La passerella collegherà Montisola al Sulzano sulla sponda bresciana. Questo il segmento di 3 chilometri, che sarà esteso in parte sulla terra ferma facendo il giro dell’isolino di San Paolo. 

L’opera sarà allestita per un paio di settimane e si presume che saranno in tanti a voler solcare le acque del lago. Christo ha però affermato che la passerella è stata pensata soprattutto per gli abitanti di Montisola, che ogni giorno devono affrontare la barriera d’acqua per svolgere normali attività, ai quali viene fatto il regalo di poter passeggiare fino alla terraferma. 
Tuttavia anche i molti turisti che già abitualmente frequentano questa zona potranno godere del ponte pedonale. Ma quali i dettagli di questo ponte? 

La passerella avrà una larghezza di 16 metri per una superficie totale calpestabile di 70 mila metri quadrati. Lo spessore sarà di 50 centimetri ma ai lati saranno presenti delle incurvature che arriveranno fino al pelo dell’acqua. Ogni 50 metri ci sarà un’ancora realizzata in materiale riciclabile e piano piano si dissolverà nell’acqua alla fine dell’installazione. In generale tutti i materiali usati per quest’opera sono ecosostenibili.

Il ponte di Christo d’Iseo sarà dunque una vera e propria opera d’arte da scoprire e “calpestare”. Ancora poche le informazioni su di essa ma in tanti si stanno preparando per attraversare il lago d’Iseo grazie a quest’installazione.

Il ponte di Christo è stato anche "ospite" di una puntata di Sereno Variabile che puoi vedere qui:

Il 2016 si prospetta ricco di appuntamenti. In questi giorni Mantova ha fatto il pieno di turisti poiché eletta capitale...

Posted by Guida Turistica Mantova Verona on Martedì 8 dicembre 2015


Per avere maggiori informazioni contattata la nostra guida esperta del lago d’Iseo

Visitare Christo Iseo

ITINERARI

Visita mezza giornata



Visita intera giornata


PERCORSI TEMATICI