Guide turistiche per visite guidate a Vicenza

Il capolavoro assoluto del Palladio

VICENZA

Visite guidate a Vicenza, città del Palladio? Desiderate conoscere una città dal sapore rinascimentale, ricca di storia e d'arte? Siete nel posto giusto. Mi occupo di costruire visite guidate di Vicenza e del suo territorio per gite scolastiche o gruppi. Vicenza è una fra le più antiche città del Veneto, ma soprattutto è la perla del Rinascimento nel Veneto, grazie a Venezia, che arrivò qui nel 1404. 

Ma è il Cinquecento che costituisce il suo secolo d'oro: il ricco Patriziato locale, che già nel Quattrocento aveva cominciato ad riedificare la città, nel sedicesimo secolo arricchì la città di magnifici palazzi, dovuti in gran parte ad Andrea Palladio, uno fra i più grandi architetti della storia: Palazzo Chiericati, Palazzo Barbaran da Porto, la Basilica Palladiana, il Teatro Olimpico, la Villa Rotonda. Vicenza fu quindi abbellita sempre più diventando l'esempio di architettura rinascimentale più importante della Serenissima, e meritando il nome di “città del Palladio”. Una storia da scoprire con le nostre guide turistiche e le nostre visite guidate personalizzate.

Non è quindi un caso che il 15 dicembre 1994 Vicenza sia stata inserita nella lista dei beni "patrimonio dell’umanità", proprio grazie ai numerosi contributi architettonici del Palladio. Vicenza oggi è uno dei siti UNESCO che possiedono il maggior numero di monumenti protetti: ben trentanove, anche se l’intero centro storico della città, modellato dal genio di Andrea, è considerato, a pieno titolo, "patrimonio dell'umanità". Nel 1996 il riconoscimento dell'UNESCO è stato esteso fino a includere anche le ville palladiane dell’intero territorio provinciale. 

Cosa si può vedere a Vicenza?

Passeggiando fra le sontuose piazze e le suggestive vie del centro è possibile imbattersi in numerosi eleganti e monumentali palazzi. Ecco qui alcuni esempi di quanto sarà possibile scoprire se decidere di visitare la città accompagnati da guida turistica autorizzata:

  • Palazzo Chiericati, sede del museo civico, un palazzo cittadino che assomiglia però più ad una villa di campagna;
  • Palazzo Barbaran da Porto, sede del Palladio Museum,  l’unico palazzo completato dal Palladio quando ancora il genio era in vita;
  • la chiesa di Santa Corona, con opere di grande importanza del Bellini, del Veronese, del Veneziano e di Bartolomeo Montagna;
  • la celebre Basilica Palladiana che si affaccia su Piazza dei Signori e costruita su progetto del Palladio per accogliere le magistrature cittadine;
  • il Teatro Olimpico, con le preziose scene lignee rappresentanti un’utopica città ideale, è il vero gioiello di Vicenza e senza dubbio uno dei teatri più suggestivi d’Italia e uno dei meglio conservati. 

Fuori città:  

  • Santuario di Monte Berico, un monumentale involucro barocco costruito in seguito all’apparizione della Madonna di Monte Berico avvenuta qui nel 1426. Dalla terrazza posta di fronte a questo luogo di culto si può godere di una vista mozzafiato sulla città berica. Internamente la chiesa è ricca di ori, argenti ed ex voto, mentre in quello che fu il refettorio del convento dei Servi di Maria fa bella mostra di sé un’Ultima Cena di Gregorio Magno dipinta da Paolo Veronese 
  • Villa Valmarana ai Nani, nota per i magnifici affreschi interni realizzati nel 1757 da Giandomenico e Giambattista Tiepolo, padre e figlio. Insieme decorarono sia la Villa Padronale che anche la Foresteria. 
  • La villa Valmarana Capra, detta La  Rotonda, la sua realizzazione più famosa e che nasce come villa suburbana per il Prelato Paolo Almerigo 
prenota la tua visita
Torna su