Cammino di fede nelle colline moreniche del Garda

Fra Desenzano, Castiglione e Volta Mantovana

Tour "Cammino di Fede"


PERCORSO "CAMMINO DI FEDE" FRA BRESCIA E MANTOVA


Questo itinerario è pensato per coloro che vogliono scoprire i luoghi che hanno dato i natali a tre Santi e Beati passati alla storia per le loro opere umane, quali Sant’Angela Merici, fondatrice della Compagnia di Sant’Orsola, San Luigi Gonzaga, patrono universale della gioventù, e la Beata Paola Montaldi, badessa dell’Ordine delle Clarisse. Tutti nati a due passi dal Lago di Garda fra le province di Brescia e Mantova. 

Desenzano del Garda

La prima tappa sarà Desenzano del Garda, ove nel 1476 nacque Angela Merici in una casa ai piedi del Castello. Fu qui che ricevette il battesimo, ma soprattutto fu in un campo vicino a Desenzano che la Santa ebbe una esaltante visione: il cielo si aprì e lungo una scala un corteo di vergini e di angeli saliva in Paradiso fra musiche e canti. La visione conteneva una precisa indicazione, e fu sottolineata da una voce misteriosa: “Tu dovrai fondare una compagnia di vergini come queste”. A questa prima visione ne seguirono altre, fino a quando la morte la colse di sorpresa il 27 gennaio 1540 a Brescia, dove è sepolta nel Santuario a lei dedicato. 

Castiglione delle Stiviere

Dopo la visita di Desenzano, dove nella Parrocchiale si conservano le reliquie della Santa, ci si sposterà nel mantovano, a Castiglione delle Stiviere, la città di San Luigi, e dove nella Basilica-Santuario a lui dedicato se ne conserva il cranio, sempre visibile e avvicinabile da tutti. Era il 9 marzo del 1568 quando il primogenito di Ferrante Gonzaga venne alla luce tra le mura del castello di residenza. La sua forte devozione fin dalla tenera età lo portò a rinunciare ai suoi diritti dinastici e prendere i voti, nonostante la forte contrarietà del padre. Entrò nella Compagnia di Gesù (Gesuiti), trasferendosi e Roma a diciassette anni e dedicandosi in particolar modo all’assistenza dei poveri e degli infermi. Fu proprio prestando soccorso agli appestati che contrasse il morbo e morì a soli ventitré anni. 
 

Volta Mantovana

Infine ci si sposterà a pochi chilometri di distanza, nel Comune di Volta Mantovana, dove nel 1443 nacque la Beata Paola Montaldi, che quindicenne entrò nel monastero delle Clarisse di S. Lucia in Mantova. Animata da fervore religioso, spirito di servizio e carità, fu eletta per tre volte badessa del convento. Ben presto Suor Paola fu conosciuta in tutta la città e le si attribuirono episodi miracolosi. Morì nel 1514, ma soltanto il 26 Settembre 1813 le sue spoglie ritornarono in terra voltese, ove oggi riposano nella Cappella della Beata Vergine del Rosario, decorata da stucchi in stile barocco e adornata da tele di pregevole fattura. La ricchezza degli stucchi e delle dorature, inseriti in un perfetto equilibrio di linee architettoniche, aumentano nel fedele il turbine di emozioni e di stupore. 
prenota la tua visita
Torna su